Human Festival

“Desiderio”

Copertino_Gallipoli_Lecce

23-26 marzo 2020

 

Lo Human Festival, viaggio didattico di istruzione, realizza una proposta multidimensionale e multidisciplinare in cui il patrimonio artistico, architettonico, filosofico ed enogastronomico del territori salentino è al centro di queste quattro giornate di pratica della “conoscenza”.

Iriana Marini, ideatrice del Festival, dichiara: “ La tematica scelta DESIDERIO, attraversa e muove la cultura umanistica dalle sue origini. Il desiderio è azione, è attività e qualunque attività è essa stessa passione. Il desiderio è l’essenza dell’uomo. L’agente uomo è agente perché consapevole di questa azione, è potenza, movimento, rottura di ordini perché è tensione, perché il desiderio è irriducibile ed è adolescenziale per definizione”


La “narrazione” è il filo conduttore del percorso umanistico letterario dello Human Festival si svolgerà a Copertino, Gallipoli e Lecce 

 

I veri protagonisti dello Human Festival  sono gli studenti, che sono chiamati a realizzare un percorso che indaga sulla scoperta del e contemporaneamente del senso dell’Umano, del viaggio e dell’incontro.

 

Lo Human Festival, in questo tempo digitale, rende concreto ed esperienziale un “movimento” che nel viaggio trova la sua chiave di volta, ovvero uscire dalle sovrastrutture ordinarie tornando arricchiti dalla scoperta del Territorio, delle proprie Passioni e dell’Altro da . 

 

L’evento si aprirà a Gallipoli, il 23 marzo 2020,  al Teatro Schipa, con lo spettacolo musicale di  CLAUDIO PRIMA & ZAKOR.

I musicisti rievocheranno una serie di brani frutto della ricerca sulla musica tradizionale, e ne proporranno una completa riscrittura. In progetti come Manigold e BandAdriatica di cui sono stati e sono protagonisti, i membri di questa nuova formazione si incontrano da anni elaborando ritmiche sfrenate e irresistibili, e dando sfogo ad una carica prorompente che intriga il pubblico e spesso lo trascina nella danza. In questo concerto inedito, tutto da ballare e partecipare, musica balcanica, musica tradizionale salentina e andalusa, si intrecciano nelle mani esperte di questi alchimisti, ritrovando antiche assonanze che mescolano libertà espressiva e ricerca di nuove sonorità. Le musiche tradizionali sono reinterpretate e rivissute nello spirito della convivenza, con uno sguardo allargato al Mediterraneo. Il gruppo è capeggiato dall’organettista Claudio Prima (organetto e voce), musicista salentino dedito da anni alla ricerca delle musiche di confine, già protagonista di numerosi progetti di sperimentazione e contaminazione del repertorio tradizionale del Sud Italia e più in generale del Mediterraneo (Manigold, Adria, BandAdriatica, La notte della Taranta, Teresa De Sio, Tabulè, Giovane Orchestra del Salento).

Giovanni Chirico (Sax), Giuseppe Spedicato (Basso), Ovidio Venturoso (Batteria) sono gli altri componenti e protagonisti del gruppo.

 

La kermesse dello Human Festival, continuerà utilizzando una modalità di didattica innovativa, la “narrazione interdisciplinare”, declinata nelle seguenti attività: Walk Theater, Logos, Percorsi Artistici Esperienziali, Esprimi ciò che Sei.

 

La Walk Theater , “Desid_Errante” si svolgerà nello splendido borgo di Gallipoli,  e vedrà attori-interpreti di brani estratti da diverse opere: Jessica Granato in "L'introduzione alla lettura di Hegel" di Alexandre Kojève; Jenny  Del  Prete  in “The tragedy of Macbeth” di William Shakespeare; Gabriele Gigante interpreterà un estratto del Canto XXVI della “Divina Commedia”.

Agli interventi attoriali si alterneranno installazioni artistiche, a cura del fotografo Michele  Calocero, di Valentina Pacifici film-maker e della maestra di taijiquan Sarah Falanga. Ognuno declinerà il Desiderio secondo il proprio codice artistico.

“Il Desiderio è un motore imprescindibile per l’attivazione della ricerca umana; esso può svolgere una funzione generativa, di propulsione vitale, ma anche deviare verso una vera e propria dissolutezza e vacuità. Il desiderio, dunque, come spinta all’esplorazione, all’erranza. Chi è nel desiderio si muove, e chi è in movimento desidera” dichiara il regista Gabriele Gigante.

 

L’attività Logos, si svolgerà nel Castello di Copertino, l’incontro attraverserà la tematica scelta coinvolgendo gli studenti attraverso la narrazione ed il narratore.

 

I laboratori, denominati Percorsi Artistici Esperienziali, sono attività in cui i codici artistici diventano strumenti attivi per la conoscenza emotiva di sé e dell’altro.

“Il Desiderio è la scintilla da cui scaturisce l’azione come necessità interna e l’Arte è l’azione per eccellenza” dichiara il responsabile dei percorsi artistici esperienziali Jenny Del Prete.

 

Gli studenti potranno scegliere tra teatro, musica, cinema, fotografia, yoga, taijiquan:

 

Teatro a cura di Gabriele Gigante, Musica a cura di Jenny Del Prete, Cinema a cura di Valentina Pacifici, Yoga a cura di Erica La Barbera, Fotografia a cura di Michele Calocero, Taijiquan a cura di Sarah Falanga

 

I docenti saranno accompagnati nelle giornate del Festival da un percorso “Human Teacher Building” proposto da Luigi Baldassarre, filosofo pratico e formatore.

 

La sezione Esprimi ciò che Sei, a cura del prof Francesco Filia, è un reading letterario contaminato da altri linguaggi artistici scelti dagli "autori".

Gli studenti potranno esprimersi intorno alla tematica "Desiderio" in qualsiasi forma, letteraria ed artistica.

L'attività vuole essere un'occasione, per chi partecipa come autore, di porre in scrittura le proprie emozioni, le idee e le sensazioni, e per chi partecipa come sostenitore di esercitarsi in un ascolto mirato e attivo.


I ragazzi vivranno momenti di condivisione in musica con la serata Soul and Fun  Live  Music a cura del gruppo Leggera Follia. Fausto Cota voce, Giovanni Marzo Pianoforte, Gaetano Zilli chitarra, Toni Nichil batteria

 

L’immagine del festival è stata creata dall’artista Valentina Pacifici, un emozionante lavoro grafico che esplora la tematica del Desiderio con delicatezza e poesia.

 

La manifestazione gode del prezioso "Patrocinio dell’Assessore all’Industria Turistica e Culturale – Gestione e Valorizzazione dei Beni Culturali della Regione Puglia” concesso con disposizione n. SP6/0000114/2019



"Qualunque fiore tu sia, quando verrà il tuo tempo, 

sboccerai poiché non esiste fiore migliore di quello
che s'apre alla pienezza di ciò che è.     
 

E quando ti avverrà,
potrai scoprire che andavi sognando di essere
un fiore che aveva da fiorire” 

Daisaku Ikeda

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nullam porttitor augue a turpis porttitor maximus. Nulla luctus elementum felis, sit amet condimentum lectus rutrum eget.