• Santa_Chiara_Pasolini_Decameron_
  • Santa_Chiara_Pasolini_Decameron_
  • Santa_Chiara_Pasolini_Decameron_
  • Santa_Chiara_Pasolini_Decameron_
  • Santa_Chiara_Pasolini_Decameron_
  • letture dantesce sul lago di averno
  • lettura canto infermo
  • lago di averno letture dantesche
  • human festival dante

PASSEGGIATE NARRATIVE

Lo Human Festival realizza tutto l'anno, per le scuole e per gruppi, passeggiate narrative  che intessono un fil rouge tra patrimonio artistico e storia culturale dei siti interessati

Le date dello svolgimento delle attività saranno concordate con l'organizzazione


Lago d’Averno_Dante_Inferno

Il viaggio di Dante, secondo alcune autorevoli interpretazioni, è da collocare nel tempo dell'equinozio di primavera, quando il sole sorge e tramonta alla stessa ora in tutti i luoghi della terra e segna il momento climatico della rinascita della natura.

Dallo scorso anno è stato istituito il Dantedì, il 25 marzo, diviene, quindi, il giorno in cui, per convenzione, inizia il viaggio di Dante Alighieri all'Inferno, che parte proprio dalle sponde del Lago d’Averno, luogo pieno di mistero e con una storia affascinante ancora da narrare
Per info e prenotazioni

 /eventi/index


Napoli_Pasolini_Santa_Chiara  

Autenticità’ Pasolini, 5 marzo 1922 / 2022,Complesso monumentale di Santa Chiara

Lo Human Festival celebra i 100 anni del genio di P.P.P., nella Napoli autentica che lo stesso poeta ha amato, con una passeggiata narrativa che si svolgerà nel complesso monumentale di Santa Chiara

Pier Paolo Pasolini ha attraversato tutte le arti espressive, come poeta, sceneggiatore, attore, regista, scrittore e drammaturgo alla ricerca della più vera autenticità.

In questo suo percorso profetico e rivoluzionario la città di Napoli ha un ruolo centrale.


Napoli_Dostoevskij_Castel dell’Ovo

La Bellezza salverà il Mondo – Il Mondo salverà la Bellezza

Bellezza è una parola che non ha un’etimologia certa, se non declinata con senso diverso già nelle lingue antiche.

In sanscrito, la lingua più antica conosciuta, la parola “Bel- El -Za” indica il luogo dove Dio brilla. Nella lingua greca, tra le sue 85.000 parole, non la si trova. Gli antichi Greci infatti esprimevano il concetto di Bello come “kalòs kai aghitòs”, cioè bello e buono.

Per info e prenotazioni 

 /eventi/napolibellezzadostoevskij